Ma basta parlare di me, parliamo di te: che cosa ne pensi di me?

Ah, la brand reputation, che splendido parolone degno di una big company internazionale! Diciamoci la verità: ma quanto vuoi che sia importante per te, piccolo o medio imprenditore, artigiano locale o freelance la brand reputation?

La risposta esatta? Tantissimo.

Se sei tra quelli che non ne ha percezione, che non ne valuta il potere e non ne comprende le dinamiche beh allora ti sintetizzo il risultato di questo memefreghismo imprenditoriale: ahia.

Ma proprio ahia ahia, male tanto.

Perchè se non curi la tua presenza in rete, se non poni orecchio a quello che si dice online della tua attività, se non sai come viene percepita la tua persona, il tuo prodotto, il tuo marchio beh come speri di cavalcare la bestia mediatica?

Se invece quando si parla di gestione e controllo della tua presenza in internet hai già acceso la lampadina illuminante sopra la testa allora avrai compreso come non puoi esimerti ne concederti il lusso di non monitorare il tuo eco mediatico in rete.

Perchè ogni business ha la sua immagine e questa deve essere sempre controllata, mantenuta, protetta e curata e questo vale per qualsiasi attività, da quella personale locale alle grandi realtà strutturate.

Possono cambiare dimensioni e strumenti per farlo ma non ci si può esimere da questa costante verifica che deve sempre e comunque rientrare in una buona strategia digitale per un’ impresa.

Quindi: come creare e ottimizzare la tua brand reputation?

First step: apri google e cerca il tuo nome e cognome o la ragione sociale della tua attività. Scorri la serp, cioè tutti i risultati.

Non fermarti alla prima pagina perchè, tieniti forte: non esiste solo la prima pagina di google. Avanza, addentrati anche nei meandri oscuri dei risultati lontani, analizzali per bene e quindi fermati e chiediti: com’è andata?

Ora chiediti:

  • emerge un quadro completo, lineare e coerente di quello che tu e la tua attività volete rispecchiare online?
  • Vi sono discordanze?
  • Come sei percepito, se lo sei, da altre fonti?
  • Qualche recensione inaspettata, qualche flusso di commenti sui social che ti hanno sorpreso?

Ecco, sappi che quello che hai appena fatto spesso è uno dei primi step che i tuoi clienti fanno online quando valutano se affidarti o meno degli ordinativi.

Comprendi ora

quanto sia importante

gestire al meglio

la tua reputazione in rete?

La buona notizia è che la tutto ciò è gestibile al meglio attraverso i giusti strumenti e il giusto metodo. Scommetto che ora vorresti sapere come, vero?

Well, in ordine di apparizione ecco perlomeno i pilastri essenziali, le cose da fare ieri insomma:

  • cura la tua SEO: partendo dal tuo sito rivedi i testi che posizionano le tue keyword e non solo nei risultati dei motori di ricerca (si, ti serve spesso e volentieri un professionista che ti realizzi prima una buona analisi)
  • usa strumenti di monitoraggio dal banale ma essenziale Google Alerts ai più complessi e strutturati Brandwatch ad esempio
  • dialoga con i tuoi clienti: la cosa peggiore che puoi fare in caso di una recensione negativa ad esempio è ignorarla.
  • registra il tuo nome brand come dominio
  • sii presente attivamente sui social pubblicando costantemente

Ora puoi cominciare a difendere il fortino della tua brand reputation: più solida sarà la tua reputazione in rete e più concreto ed affidabile sarà il tuo business online.



Piacere, sono un neoimprenditore.

Ho in'idea e un progetto interessante
ma prima di muovere i primi passi in rete voglio essere sicuro di non sbagliare
e di iniziare col piede giusto.
Ciao, ho già un'attività presente online.

Purtroppo la mia comunicazione 'fai da te' non ha mai funzionato ed ora voglio capire una volta per tutte dove ho sbagliato
e come cambiare rotta.
Buongiorno,
devo ridipingere casa.


La presenza della mia attività in rete è consolidata da anni ma vorrei comunque riposizionarla adeguatamente
e riqualificarla per raggiungere nuovi obiettivi.
Chiudi il menu